CATTOLICI E BUDDHISTI A CONFRONTO: COSA È LA FEDE?

Oggi, 6 maggio 2017, presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha avuto luogo un incontro dal titolo “Percorsi di fede”.

L’iniziativa rappresenta la seconda tappa di un percorso che i Cattolici e i Buddhisti milanesi hanno intrapreso lo scorso anno. Se quel primo appuntamento era dedicato proprio al tema dell’incontro e dell’apertura del dialogo tra le due religioni, quest’anno si è entrato nel vivo di che cosa voglia dire avere fede.

In questo incontro è stato introdotto da don. Ambrogio Pisoni e sono intervenuti:

  • mons. Luca Bressan, Vicario episcopale per la Cultura, la Carità, la Missione e l’Azione Sociale dell’Arcidiocesi di Milano;
  • don Alberto Cozzi, Preside dell’Istituto Superiore di Scienze Religiose;
  • Ven. Tenzin Khenrab Rinpoche, Maestro residente dell’Istituto Studi di Buddhismo Tibetano Ghe Pel Ling di Milano;  
  • Rev.Carlo Tetsugen Serra, Maestro Zen e Abate dei Templi Ensoji e Sanboji; 

L’incontro ha dato spazio anche alle concrete esperienze di fede di due giovani: Massimiliano Rossignoli, uno studente cattolico, e Jacopo Daie Milani, un monaco di tradizione buddhista zen.

Papa Francesco, nel discorso che ha fatto ai sacerdoti e ai consacrati durante la sua visita pastorale a Milano, ha detto: «Per molti anni abbiamo avuto la tentazione di credere, e in tanti siamo cresciuti con l’idea che le famiglie religiose dovessero occupare spazi più che avviare processi, e questa è una tentazione. Noi dobbiamo avviare processi, non occupare spazi».

Questo incontro è stato testimonianza di questo: un processo avviato tra due culture molto diverse, quasi inconciliabili, che desiderano aprirsi l’una all’altra. Oggi, guardando il mondo, è assai poco scontato che ci siano luoghi d’incontro come questo.

Related Posts

16/10: Giornata mondiale dell’alimentazione
YuMi: un nuovo direttore?
GLI ARABI E L’EUROPA: INTRECCI DI LINGUE E CULTURE

Leave a Reply